Menu:

Ultime notizie:

Ven. 25,
Aperitivo, arrivo del magg, cena, ecc.

Sab. 26,
Pranzo dal Sachett, scopa, bivacco scouts, musica, cena, ballo, ecc.

Dom. 27,
mercato, musica,giochi, pranzo, cabaret, arrampicata, risotto, ecc.

Altro:

Una volta, quando tutto andava a ritmo d'uomo, c'era anche il tempo per mantenere vive e buone le relazioni fra la gente!
Ora i nostri giovani hanno optato per mantenere quelle tradizioni antiche e sane che rendono più vivibile questo mondo spietatamente veloce.

Benvenuti!

Il palo che si piantava sin dai tempi antichi il primo giorno del mese di maggio era un'usanza molto seguita fin verso gli anni cinquanta. Il palo, generalmente, troneggiava per tutto il mese di maggio sul lato sinistro del sagrato, entrando in chiesa; ancor ora si può vedere lo spazio riservato al palo quando si posarono le piode attorno alla chiesa.
Dimenticata per alcuni decenni, ecco che qualcuno riscopre quella tradizione ed organizzano una festa popolare in piazza, aprendo alcune case e cantine vecchie. E non poteva mancare il palo, una stanga diritta diritta, alta e snella che, pelata con perizia ed unta a dovere, doveva poi essere la sfifa a chi sarebbe riuscito a salire.

Ora, da parecchi anni, si organizza la festa, ma quello che è bello è vedere il gruppo di giovani entusiasti che "i va a faa el magg", un po' di nascosto che è più bello, tagliato una quindicina di giorni prima e poi nascosto (l'anno scorso l'anno rubato prima della festa) fino al momento di portarlo in paese a spalla, piantato e poi libero per essere scalato dai prodi che vogliono cimentarsi in questa sfida, perchè di sfida contro gli uomini, ma ancor più contro la fatica, il pericolo ed il continuato scivolare giù!

La nostra popolazione, ma molti amanti delle sante feste popolari paesane, apprezzano ora moltissimo questa festa che si basa su tre o quattro società locali che organizzano, ciasacuna per proprio conto, una festa in un grotto messo a disposizione; esse preparano, cucinano, intrattengono gli avventori per due, tre giorni fino a notte fonda, ma la domenica organizzano "la polentata" per tutti quanti, in piazza, nei grotti attorno al mercatino folclorico nelle viuzze del paese.

Provare per credere !!!